Decifrare le emoticon

Dovevate fare una commissione alla posta e vi trovate in una coda di 20 persone (inaspettata?) con bimbo non proprio felice di stare fermo? O forse state aspettando al ristorante la pizza che non arriva mai e non vi piace l’idea di rovinare la cena di venerdì sera con una crisi isterica, perché la maledetta pizza è in ritardo?

La citazione del proverbio “La pazienza è la virtù dei forti” aiuta poco, ma forse un trucchetto c’è. Provate a guardare con il vostro bimbo le  emoticon sul telefono e chiedetegli che emozioni esprimono.
Continue reading “Decifrare le emoticon”

Il quinto elemento o l’arma segreta dei bambini

Resilienza, resilienza… una parola che sicuramente avete già sentito. E se vi dicessero che se un bravo genitore potesse insegnare ai figli una sola cosa importante, vale la pena di puntare proprio sulla resilienza, che ne pensereste?

Definizione della resilienza

L’esperto italiano nel campo della resilienza psicologo dello sport, che prepara gli atleti per le gare ultra-endurance, Pietro Trabucchi la definisce così:

“La resilienza psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino.”

In parole semplici una persona resiliente di fronte a delusioni, fallimenti e i vari sconforti della vita, non si abbatte e non si deprime (oppure si abbatte e si deprime ma!) ma, ciononostante, si rialza e continua ad andare avanti verso l’obiettivo desiderato, a testa alta.

Continue reading “Il quinto elemento o l’arma segreta dei bambini”

Empatia-shmempatia

A cosa serve l’empatia e come svilupparla

Che cos’è l’empatia?

Una volta la parola “empatia” apparteneva a un ambito ristretto dei psicologi, psichiatri e ricercatori delle scienze sociali. Ma ormai, non si sa bene per quale motivo, è entrata saldamente nel nostro vocabolario. Amazon, come uno specchio pacchiano della nostra realtà, dà più di 1000 risultati per vari prodotti con questa parola-chiave. “Essere empatico” sembra una cosa buona, un po’ come “essere gentile”, mentre “mancare di empatia” suona come un’accusa di essere stantio.

Eppure tanti di noi immaginano una persona empatica come un qualcuno molle, stordito dalle emozioni degli altri, che piange per ogni fiorellino reciso, che non vuole far male nemmeno alla portiera della macchina e che crede che anche criminali più terribili abbiano un cuore tenero e affettuoso (dentro-dentro). Di certo, una persona empatica non è percepita come qualcuno di forte. Sarà davvero così?

Continue reading “Empatia-shmempatia”

Un invito a giocare

Benvenuti nel blog “Giochiamo insieme”! State leggendo il nostro primo articolo dove vorremmo presentarci e raccontarvi come siamo arrivati fin qui e come possiamo esservi utili.

Chi siamo

La mamma

Mi chiamo Yelena. Sono la mamma trentenne di un bimbo di 4 anni. Inoltre sono laureata in marketing e scienze gestionali. Sono appassionata dell’arte e della natura. Mi piace usare la fantasia e l’approccio scherzoso per aiutare il mio figlio a crescere sereno e fiducioso.

La nonna

L’insegnante di statistica, lei ragiona con modelli, regole, tabelle excel e grafici. Sa esattamente come aiutare bambini a sviluppare il senso pratico, la coerenza e il ragionamento.

Il nonno

Il nonno è stato professore del Politecnico di Torino. Non partecipa direttamente alla scrittura, ma con la sua passione per la scienza e suoi esperimenti fantastici sa rapire l’attenzione anche dei bimbi più piccoli.

Perché abbiamo deciso di lanciare questo blog?

Crediamo che il gioco sia il miglior modo per trasmettere qualcosa di importante ai bambini. Esiste un milione di modi per affrontare cambiamenti, momenti di confusione e sfide giocando, ma purtroppo per mancanza di tempo o esaurimento generale non lo facciamo. Così il gioco rimane sempre “nell’ultimo casseto” ad aspettare la sua ora.

La nostra missione è di fornirvi tutto necessario per poter giocare in qualsiasi momento, luogo o situazione con i vostri bimbi. Viva la leggerezza e spensieratezza!

Vi proponiamo in questo blog:

  • un sacco d’idee di giochi da sviluppare (organizzate per età e per interessi, anche i vostri interessi ;),
  • l’elenco dell’occorrente per ogni singolo gioco (di solito le cose che avete già a casa oppure che costano poco),
  • istruzioni per guidarvi passo passo,
  • e infine le basi scientifiche per spiegare l’importanza dei giochi che troverete qui.

Insomma, con le nostre schede pratiche speriamo di aiutare voi e i vostri bambini o nipotini a giocare di più, a giocare meglio e a giocare in modo più soddisfacente anche per voi.

I buoni motivi per seguirci?

  • Vi faremo ridere )
  • Organizzeremo per voi le piccole incombenze noiose in modo che possiate giocare sereni
  • Vi offriremo un ventaglio d’idee che piaceranno anche ai poveri mamme e papà (organizzati a secondo dell’età e degli interessi)
  • Troveremo un gioco per trasformare i piccoli problemi che riscontrate in un momento divertente
  • Vi spiegheremo l’utilità di un gioco o dell’altro per sviluppare determinate abilità e vi forniremo in pillole le ultime ricerche scientifiche nel campo dei giochi

Utilizzando le nostre schede gioco, potete essere sicuri che state attivamente aiutando i vostri figli a sviluppare: ragionamento logico, empatia, resilienza, spirito di cooperazione, fantasia, senso scientifico, autonomia e autostima.

Se siete pronti a immergervi nel mondo dei giochi, iscrivetevi alla nostra mailing list:

 

image_pdfimage_print